Bilanciamenti di reazione – Esercizio svolto e legge di Lavoisier

Grandi Guys, in questo paragrafo vediamo come si esegue il bianciamento di una reazione chimica!

Benvenuta/o alle prime lezioni di questo corso di chimica.

Ti chiedo di avere un po’ di pazienza…si tratta delle prime lezioni realizzate e quindi, in alcuni casi, potresti trovare qualche “difetto” tecnico…ma vedrai che nei prossimi capitoli troverai tutto decisamente migliorato.

Bilanciamento delle equazioni chimiche e legge di Lavoisier

Il bilanciamento delle reazioni chimiche si basa sulla legge di Lavoisier.

Una reazione chimica è il processo mediante il quale uno o più sostanze si trasformano in altre. Le sostanze di partenza sono dette reagenti, quelle finali prodotti.

Una generica reazione chimica può essere quindi rappresentata nel modo seguente

Reagenti → Prodotti

Lo studio quantitativo delle reazioni chimiche si deve allo scienziato Lavoisier.

Legge di Lavoisier

Egli dimostrò che la massa totale di un sistema non si modifica, qualunque sia la varietà e la natura delle reazioni che si verificano. Tale legge è nota come principio della conservazione della massa.

Scriviamo la legge di Lavoisier in modo semplice, comprensibile per tutti:

MASSA REAGENTI= MASSA PRODOTTI

Tutte le reazioni chimiche rispettano la legge di conservazione della massa.
Ciò è legato al fatto che una reazione chimica comporta il riarrangiamento degli atomi, con formazione di nuovi legami.

Bilanciamento di una reazione chimica

Una equazione chimica deve essere bilanciata: bisogna cioè fare in modo che il numero e tipo di atomi presenti a sinistra sia esattamente uguale al numero e tipo di atomi presenti a destra dell’equazione di reazione. Bisogna partire da due importanti considerazioni:

  • I legami tra gli atomi nei reagenti sono riarrangiati per formare nuovi composti.
  • Nessuno degli atomi scompare così come nessun nuovo atomo è generato.

Per bilanciare una reazione, le formule chimiche di reagenti e prodotti devono essere moltiplicate per i fattori numerici, che consentono di far comparire a destra e sinistra dell’equazione lo stesso numero di atomi.

Il bilanciamento di una reazione consiste quindi nel determinare questi fattori numerici, che sono definiti coefficienti stechiometrici

I coefficienti stechiometrici della reazione bilanciata corrispondono alle moli in gioco in quella determinata reazione chimica.

Esempio:

CH4 + 2O2 –> CO2 + 2H2O

Introducendo il concetto di mole, cioè moltiplicando per il numero di Avogadro 6.022·1023, la reazione indica che 1 mole di metano reagisce con 2 moli di ossigeno, per produrre 1 mole di anidride carbonica e 2 moli di acqua.

Criteri per il bilanciamento

Alcuni semplici criteri per il bilanciamento:

  • Non modificare le formule di reagenti e/o prodotti, né tantomeno aggiungere o sottrarre altre sostanze.
  • Se vi sono elementi che compaiono in un solo reagente e in un solo prodotto, questi vanno bilanciati per primi.
  • Le sostanze elementari vanno bilanciate per ultime.
  • I gruppi poliatomici, quando non si modificano nel corso della reazione, vanno bilanciati come una unica entità.
  • Coefficienti frazionari vanno eliminati moltiplicando tutti i coefficienti per uno stesso numero intero (il minimo comune multiplo dei denominatori).

Bilanciamento: esempio 

Reazione della combustione del propano:

  • i reagenti sono propano ed ossigeno
  • i prodotti sono acqua ed anidride carbonica

C3H8 + O2 → CO2 + H2O

Si bilancia il carbonio

C3H8 + O2 → 3 CO2 + H2O

Si bilancia l’idrogeno

C3H8 + O2 → 3 CO2 + 4 H2O

Infine si bilancia l’ossigeno

C3H8 + 5 O2 → 3 CO2 + 4 H2O

 

 

Bene, ora che abbiamo visto gli argomenti del paragrafo tocca a te!

Sei pronto per entrare nel mondo dei bilanciamenti di reazione con questo corso di chimica? Bene, allora togli ogni distrazione, spegni il cellulare e riguarda i video più volte finchè tutto non sarà chiaro.

Qui hai tutto quello che ti serve per iniziare bene il tuo percorso nel mondo della chimica e andare a the next level più velocemente.

Ora non perdere altro tempo e guarda questa lezione fondamentale.

Al tuo successo.

Un abbraccio,

Jessica

 
 

1
Legge di Lavoisier
2 minuti
2
Bilanciamento di reazione: esercizio svolto
10 mnuti

Questa sezione al momento non è attiva

aggiungi alla lista dei desideri
iscritti: 59 studenti
durata: 12 minuti
livello: scuole superiori