Filtrazione – spiegazione ed esempio pratico con beuta e carta da filtro

Grandi Guys, in questo paragrafo del corso di chimica vediamo insieme in che cosa consiste la filtrazione di una soluzione eterogenea.

Benvenuta/o alle prime lezioni di questo corso di chimica.

Ti chiedo di avere un po’ di pazienza…si tratta delle prime lezioni realizzate e quindi, in alcuni casi, potresti trovare qualche “difetto” tecnico…ma vedrai che nei prossimi capitoli troverai tutto decisamente migliorato.

Iniziamo subito!

Filtrazione

La filtrazione è un metodo di separazione che viene usato per separare un solido dal liquido in cui è disperso.

Consiste nel versare il miscuglio eterogeneo delle due sostanze su un filtro di materiale poroso (in genere, carta) sovrapposto a un imbuto.

Il filtro, solitamente un disco di carta, viene collocato all’interno di un imbuto dopo essere stato opportunamente piegato in modo da ottenere un cono.

Il liquido detto filtrato passa attraverso il filtro ed è raccolto in un becher, mentre il solido detta residuo o precipitato, è trattenuto dal filtro stesso, da cui può essere recuperato.

Bene, ora che abbiamo visto gli argomenti del paragrafo tocca a te!

Sei pronto per entrare nel mondo delle tecniche di separazione con questo corso di chimica? Bene, allora togli ogni distrazione, spegni il cellulare e riguarda i video più volte finchè tutto non sarà chiaro.

Qui hai tutto quello che ti serve per iniziare bene il tuo percorso nel mondo della chimica e andare a the next level più velocemente.

Ora non perdere altro tempo e guarda questa lezione fondamentale.

Al tuo successo.

Un abbraccio,

Jessica

1
Filtrazione – Spiegazione e prova pratica con beuta e carta da filtro
2 minuti

Questa sezione al momento non è attiva

aggiungi alla lista dei desideri
iscritti: 25 studenti
durata: 2 minuti
livello: scuole superiori