Sezioni del Paragrafo

1
VIDEO liberamente fruibile sull’IVA e sulle Operazioni di Acquisto e Vendita con IVA
2
PDF TEORICO di 4 pagine sull’IVA e sulle Operazioni di Acquisto e Vendita con IVA
3
PDF ESERCIZIO SVOLTO sull’IVA e sulle Operazioni di Acquisto e Vendita con IVA
4
TEST di allenamento FINALE sull’IVA e sulle Operazioni di Acquisto e Vendita con IVA
7 domande
5
VIDEO liberamente fruibile su RESI e ABBUONI
6
VIDEO liberamente fruibile su ABBUONO ATTIVO e PASSIVO
7
PDF TEORICO di 8 pagine sui RESI
8
PDF TEORICO di 8 pagine sugli ABBUONI
9
PDF ESERCIZIO SVOLTO sui RESI
10
TEST di allenamento FINALE su RESI e ABBUONI
7 domande
11
VIDEO liberamente fruibile sugli ANTICIPI
12
PDF TEORICO di 2 pagine sugli ANTICIPI
13
PDF ESERCIZIO SVOLTO sugli ANTICIPI
14
TEST di allenamento FINALE sugli ANTICIPI
5 domande
15
VIDEO liberamente fruibile sulla RETRIBUZIONE del LAVORATORE DIPENDENTE
16
PDF TEORICO di 5 pagine sulla RETRIBUZIONE del LAVORATORE DIPENDENTE
17
PDF ESERCIZIO SVOLTO sulla RETRIBUZIONE del LAVORATORE DIPENDENTE
18
TEST di allenamento FINALE sulla RETRIBUZIONE del LAVORATORE DIPENDENTE
8 domande
19
VIDEO liberamente fruibile sulla RETRIBUZIONE del LAVORATORE AUTONOMO
20
PDF TEORICO di 6 pagine sulla RETRIBUZIONE del LAVORATORE AUTONOMO
21
PDF ESERCIZIO SVOLTO sulla RETRIBUZIONE del LAVORATORE AUTONOMO
22
TEST di allenamento FINALE sulla RETRIBUZIONE del LAVORATORE AUTONOMO
10 domande
23
VIDEO liberamente fruibile sulle RISORSE FINANZIARIE di una IMPRESA
24
PDF TEORICO di 3 pagine sulle RISORSE FINANZIARIE di una IMPRESA
25
TEST di allenamento FINALE sulle RISORSE FINANZIARIE di una IMPRESA
10 domande
26
VIDEO sulle FONTI di FINANZIAMENTO a BREVE TERMINE
27
PDF TEORICO di 1 pagina e mezza sulle FONTI di FINANZIAMENTO a BREVE TERMINE
28
PDF ESERCIZIO SVOLTO sulle FONTI di FINANZIAMENTO a BREVE TERMINE
29
TEST di allenamento FINALE sulle FONTI di FINANZIAMENTO a BREVE TERMINE
7 domande
30
VIDEO sulle FONTI di FINANZIAMENTO a MEDIO-LUNGO termine
31
PDF TEORICO di 1 pagina e mezza sulle FONTI di FINANZIAMENTO a MEDIO-LUNGO termine
32
PDF ESERCIZIO SVOLTO sulle FONTI di FINANZIAMENTO a MEDIO-LUNGO termine
33
TEST di allenamento FINALE sui FINANZIAMENTI a MEDIO-LUNGO termine
8 domande

LE SCRITTURE DI GESTIONE CONTINUATIVE

VIDEO liberamente fruibile sulle RISORSE FINANZIARIE di una IMPRESA

Nella video-lezione vengono trattati, con metodo didattico semplice, i seguenti argomenti:

Le differenze tra i concetti di grandezze finanziarie e grandezze economiche:

viene spiegata la differenza tra grandezze economiche e grandezze finanziarie:

  • grandezze economiche: possono essere definite come delle quantità di ricchezza che vanno ad aggiungersi o a sottrarsi al cosiddetto “patrimonio” dell’azienda, e si dividono in grandezze economiche positive (ricavi) e grandezze economiche negative (costi);
  • grandezze finanziarie: possono essere definite come le modalità tramite cui le grandezze economiche si manifestano, e si dividono in grandezze finanziarie positive (entrate di denaro e crediti) e grandezze finanziarie negative (uscite di denaro e debiti);

Il concetto di risorse finanziarie di un’impresa:

le risorse finanziarie di un’impresa sono delle grandezze finanziarie positive;

L’esistenza di diversi tipi di risorse finanziarie:

  • risorse finanziarie interne: sono le risorse finanziarie derivanti dall’attività svolta dall’impresa;
  • risorse finanziarie esterne: sono le risorse finanziarie derivanti dall’attività svolta dall’impresa e sono divise a propria volta in capitale proprio (o capitale di rischio) e capitale di terzi (o capitale di credito);

Il concetto di autosufficienza finanziaria:

l’autosufficienza finanziaria di un’impresa è la condizione in cui le entrate ottenute dalla vendita di beni o dalla prestazione di servizi (ovvero dallo svolgimento dell’attività dell’impresa) sono sufficienti a coprire le uscite causate dall’acquisto di materie, macchinari, ecc. (ovvero di tutto ciò che è necessario per lo svolgimento dell’attività di impresa);

Il concetto di sfasamento temporale tra entrate e uscite:

le entrate di denaro derivanti dallo svolgimento dell’attività di impresa giungono all’impresa in momenti successivi a quelli in cui l’impresa deve far fronte a uscite di denaro necessarie allo svolgimento dell’attività stessa: per questo è praticamente impossibile raggiungere la condizione di autosufficienza finanziaria.