Estrazione liquido liquido – imbuto separatore

Grandi Guys, in questo paragrafo vediamo come si fa l’estrazione liquido liquido con imbuto separatore!

Benvenuta/o alle prime lezioni di questo corso di chimica.

Ti chiedo di avere un po’ di pazienza…si tratta delle prime lezioni realizzate e quindi, in alcuni casi, potresti trovare qualche “difetto” tecnico…ma vedrai che nei prossimi capitoli troverai tutto decisamente migliorato.

In questo paragrafo del corso di chimica vediamo insieme in che cosa consiste l’estrazione liquido-liquido.

Iniziamo subito!

Estrazione liquido-liquido

L’estrazione liquido-liquido, indicata anche con la sigla LLE, dall’inglese liquid-liquid extraction, è una tecnica di separazione che viene utilizzata per soluzioni omogenee.

Essa sfrutta la solubilità di un soluto, che viene fatto passare dalla soluzione di partenza a un secondo solvente, in cui esso risulta maggiormente solubile.

I due solventi vengono versati in un imbuto separatore di vetro e non si mischiano, poichè presentano differente polarità, solitamente uno dei due viene anche colorato con colorante apposito, in questo modo è possibile distinguerli ad occhio nudo, uno resterà nella parte inferiore dell’imbuto, l’altro in quella superiore.

Quando i due liquidi vengono inseriti nell’imbuto separatore, grazie all’agitazione manuale vengono divisi in due fasi, una acquosa e una organica.

Il soluto passerà nel solvente in cui è maggiormente solubile, in questo modo è possibile separare il soluto dalla soluzione iniziale e successivamente quantificarlo se necessario.

È una metodica di laboratorio utilizzata per ottenere composti puri da fonti animali o vegetali o semplicemente per purificare sostanze impure.

Vengono utilizzati due tipi di solventi, con differente livello di polarità e miscibilità reciproca, che vengono versati all’interno dell’imbuto separatore, essi non si mischiano ma restano separati, in quanto presentano differente polarità: quelli più densi e quindi più pesanti dell’acqua sono ad esempio il diclorometano, il tetracloruro di carbonio e il cloroformio e quelli meno densi e quindi più leggeri dell’acqua sono l’etere di petrolio, l’acetato di etile, il benzene e l’etere etilico.

Bene, ora che abbiamo visto gli argomenti del paragrafo tocca a te!

Sei pronto per entrare nel mondo delle tecniche di separazione con questo corso di chimica? togli ogni distrazione, spegni il cellulare e riguarda i video più volte finchè tutto non sarà chiaro.

Qui hai tutto quello che ti serve per iniziare bene il tuo percorso nel mondo della chimica e andare a the next level più velocemente.

Ora non perdere altro tempo e guarda questa lezione fondamentale.

Al tuo successo.

Un abbraccio,

Jessica

 

 

1
Estrazione liquido-liquido: guarda come si fa
5 minuti

Questa sezione al momento non è attiva

aggiungi alla lista dei desideri
iscritti: 14 studenti
durata: 5 minuti
livello: scuole superiori